luci

alt 

 qui sotto ti spieghiamo in grandi linee come lavoriamo


LABORATORIO TEATRALE PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA

GIOCAREDUCARE AL TEATRO

CON IL METODO ideato da Stefano Tomassini

percorso didattico orientato a favorire le molteplici possibilità espressive

del bambino attraverso l’uso creativo del corpo, della voce e delle emozioni. 

 

DURATA E SVOLGIMENTO: 

prevede 1 incontro settimanale a gruppo classe, da ottobre a maggio con saggio finale .


OBIETTIVI:

 Il nostro è un teatro per tutti e si attua in ogni tipo di spazio per bambini dai 6 anni ai 18 anni; è capace di creare legami tra le diverse esperienze,  attraverso di esso i ragazzi/e  come in un gioco rivivono situazioni e momenti di vita reale, sviluppando così risorse fisiche, creative e linguistiche.  


METODOLOGIA

 

Le nostre lezioni si sviluppano su un programma strutturato secondo il metodo di Stefano Tomassini, percorso  orientato a favorire le molteplici possibilità espressive del ragazzo/a  attraverso l’uso creativo del corpo, della voce e delle emozioni. Il laboratorio giocareducare  si svilupperà in circle time; in cerchio infatti  i ragazzi riescono a comunicare meglio, a gestire le proprie emozioni e a cooperare tra di loro, resta visibile così il legame con la naturalezza del gioco e della teatralità;


SVILUPPO E PROGRAMMA: 

Le nostre lezioni si sviluppano seguendo un programma strutturato secondo il metodo di Stefano Tomassini, questo programma si realizza  attraverso l’utilizzo : della musica, dei colori, degli oggetti delle fiabe e  del circo e gli esercizi che vengono proposti servono a lavorare sull’uso e il controllo del corpo e del movimento.

- la musica, per sviluppare consapevolezza di se e degli altri, per prendere meglio consapevolezza del proprio corpo e migliorare la concentrazione.

- i colori per esplorare il proprio corpo, per esprimersi attraverso il linguaggio non verbale, entrare in contatto con le emozioni, colorare l'incontro con sfumature diverse tra loro.

- Gli oggetti. da anni ogni volta che entriamo a scuola ci portiamo sempre una valigia di oggetti, ottimi compagni di viaggio per una fantastica esplorazione. i bambini amano gli oggetti perchè attraverso questi possono parlare, giocare , ballare e raccontare. L'oggetto puo' essere un pezzo di legno, una palla o un fazzoletto, non importa attraverso un racconto guidato i bambini utilizzeranno lìoggetto e lo trasformeranno in tutto cio' che vorranno. questi esercizi servono a sviluppare la creatività a controllare il proprio corpo in relazione al gruppo e a collaborare con gli altri.

- le Fiabe: 

Ridere √® una favola ed √® con questa idea che ci immergeremo nelle storie delle storie pi√Ļ conosciute da tutti i bambini‚ĶCappuccetto Rosso, hansel e gretel, i tre porcellini...ecc ¬†La bellezza del teatro sta nel poter raccontare le cose sempre in modo nuovo e diverso ogni volta unico e sorprendente e cosi sar√†nno le nostre favole. Primaverr√† raccontata interpretandola con le carte illustrate che formeranno un puzzle rappresentativo chiaro dal susseguirsi degli eventi,poisi narrer√† sbagliando coinvolgendoi bambini in correzioni che porteranno nuove idee ed infine tra la favola originale e quella nuova passeremo subito alla messa in scena con i costumi¬† nella quale ognuno potr√† scegliere il suo personaggio e farlo vivere.Il sipario si apre buon divertimento. ¬†


- IL CIRCO:

Attraverso l'uso di oggetti del circo si allena la coordinazione , l'equilibrio e il ritmo; il lavoro sul clown si baserà sull'errore che genera ilarità e nello stesso tempo rafforza la regola. 


in ogni progetto è presente un formatore esperto, il quale sarà disponibile a una lezione prova a gruppo classe.

per informazione sui costi potete mandare una email a. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.



 

-